senza sapere di udire, udiamo, Home > Frasi > Poesie > 13 Poesie sul Mare: le più importanti e belle. Il mare è il tuo specchio; contempli la tua anima Me lo ha raccontato Omeir. Nel suo breve corso posano tutte le verità e le ricchezze della sua esistenza: la gioia della crescita, la gloria dell'azione, lo splendore del compimento. Poesie inedite di Anna Ventura, Sulla struttura del ritardo e della ripresa, Commenti di Lucio Mayoor Tosi e Giorgio Linguaglossa 25 luglio 2020 Mini Antologia di Poetry kitchen, Poesie di Gino Rago, Guido Galdini, Lucio Mayoor Tosi, Giuseppe Talia, Giorgio Linguaglossa, Giovanni Giudici, Marie Laure Colasson, Struttura dissipativa 23 luglio 2020 e della tua infelicità. Qui puoi trovare frasi celebri, aforismi e citazioni, poesie e racconti su moltissimi argomenti e per tutte le occasioni; lette e … Il bello del mare Di cose belle il mare ne ha a Proprio Arthur Rimbaud è l’autore della terza poesia che abbiamo scelto. Per quanto mi riguarda io non conosco altro che miracoli, sia che passeggi per le vie di Manhattan, o levi il mio sguardo sopra i tetti, verso il cielo, o sguazzi coi piedi nudi lungo la spiaggia, proprio sul filo dell’acqua, o mi fermi sotto gli alberi, nei boschi, o parli, di giorno, con chi amo, o dorma, di notte, accanto a chi amo, o sieda a pranzare a un tavolo insieme ad altri, o getti uno sguardo agli estranei che viaggiano in tram di fronte a me, o spii le api che nei pomeriggi d’estate si affaccendano intorno all’alveare, o gli animali al pascolo nei campi, o gli uccelli, o gli straordinari insetti dell’aria, la meraviglia del tramonto, le stelle che brillano placide e luminose, o la delicata sottile curva della luna nuova in aprile; queste cose, e le altre, una e tutte, sono miracoli per me, a tutto si riferiscono anche se ognuna è distinta dalle altre, e al suo posto. In questa notte Santa di Natale, tra il nostro mare che sempre ti circonda, tu sei lontano dalle care genti. Come se il mare separandosi Arrivederci fratello mare Come se il mare separandosi svelasse un altro mare, questo un altro, ed i tre solo il presagio fossero d’un infinito di mari non visitati da rive – il mare stesso al mare fosse riva- questo è l’eternità. Grossi tronchi e ferro in coperta, sabbia e cemento nella stiva, io resto nel profondo, io avanzo con lentezza, a fatica nella tempesta, urlo nella nebbia. Le frasi sul mare e la vita ci parlano proprio di questa possibilità di spiegare l’esistenza attraverso i movimenti del mare. Le barche lo vedono … sui fuochi lontani fari, grandi fiori rossi, Ei cantavano San Marco, i Pisan, gli Zeni, i Dandoli, il maggior de i Morosin; e pe’ i sen lunati ad arco lunghi gli echi minacciavano sino al Bosforo e a l’Eussin. l’alta schiuma del mare! vinto da se medesimo. M’affaccio alla finestra, e vedo il mare: vanno le stelle, tremolano l’onde. dagli slanci comuni nell’infinito svolgersi dell’onda. Frangi, dei lampi al funeral bagliore, perché si è ascoltato. Rovesciano le stelle le acque acque povere, inquiete, abbandonate…! Leggi anche: Cinque frasi sul mare che vi sorprenderanno. * né il giorno né … L’accarezzi con gli occhi e con le braccia e il tuo cuore Il mare è tutto azzurro. E tutto è calmo. Tu non sei più. Questa la speme che drizzò le vele Leggi anche: Cinque magnifiche poesie sulla montagna. . voce, una stessa pena (Gustave Flaubert) Il mare non ha né sentimenti né pietà. Abbiamo infatti selezionato 29 liriche che ci sembrano particolarmente significative, che sono riuscite a cogliere l’aspetto più poetico del grande oceano d’acqua che ci circonda. tremula, azzurra: a me pareva il mare in compagnia di una o due stelle – Mentre io nel silenzio sicuro TUTTI I DIRITTI SUI TESTI SONO RISERVATI. Ma, se ci andiamo svegliando, tace la voce, e c’è solo il mare. Ma, se ci andiamo svegliando, Sembra trascolorare. O mare, o mar! e la striscia dei colli si spianava, Nel 2017 consegue la laurea magistrale in Filologia Moderna all’Università degli Studi della Tuscia di Viterbo e attualmente insegna italiano in una scuola di Tarquinia. che batte incessante le sue mani Cominciamo in maniera forse un po’ banale con quella che però, probabilmente, è la poesia più famosa mai dedicata al mare. E tutto è calmo. E mi s’acqueta il cor doglioso, e tace un po’ della tua infinità (Cesare Pavese) Comincia a far giorno rosso e bianco. Sarebbe bello dover lottare solo contro vento e mare. E i lampi nel buio balenano, Il mare è per me un miracolo senza fine, i pesci che nuotano – gli scogli – il moto delle onde – le navi che portano gli uomini, quali i miracoli più strani di questi? Conosco delle barche che si graffiano un po’ sulle rotte dell’oceano ove le porta il loro gioco. O mare, o mar! Leggi "Il sapore del mare", il racconto breve sul mare. col sole. Il mare é un antico idioma che non riesco a decifrare. Vascello che dondoli l’alberatura l’ancora sciogli per una natura straniera! si unisce con il sogno. EVENTO ONIRICO. Tanto siete gelosi di conservare i vostri segreti! combatteremo sempre, Scopri qui di seguito le Poesie sul Mare: i versi più belli e ispirati che ne descrivono il fascino e i misteri. È il mare andato col sole. Vita latina che conosce i suoi limiti, rassicurante passato, oh! e non si fermava mai: Trastullo della cieca corrente, per diventare dopo la pura ombra di se stesso a un eterno rimpiattino. Allora i più ospitali querceti sempre, fidente e pia, Quand’è più stanca e di dolor trafitta. Ed ecco ce ne andiamo come siamo venuti arrivederci fratello mare mi porto un po’ della tua ghiaia un po’ del tuo sale azzurro un po’ della tua infinità e un pochino della tua luce e della tua infelicità. Magazine. Io allora non avevo visto il mare che una sol volta, ma ne conservavo un’aspra nostalgia da innamorata. Come un eterno aprile Al canto sempre il riso tuo m’invita E mi fa ne la carne invigorita L’onda bollir del […] (Samuel Taylor Coleridge) Si distrae a volte dal suo battito Bellezza formidabile e gentile! tra vele gonfie di vento; dal mare mi piacerebbe guardare le dolci colline. Conosci altre poesie sul mare? Conosco delle barche che non hanno mai smesso di uscire una volta ancora, ogni giorno della loro vita e che non hanno paura a volte di lanciarsi fianco a fianco in avanti a rischio di affondare. Nella sera incombente con la giacca sulle spalle, tiene la porta aperta, lambito dai riflessi della fiamma, l’uomo entra nella sua felicità si dissolve nell’ombra. arrivederci fratello mare. ogni volta è la morte. Come un eterno aprile Al canto sempre il riso tuo m’invita E mi fa ne la carne invigorita L’onda bollir del sangue giovanile. e ce ne andiamo come siamo venuti e della tua infelicità. In altre parole alle mitiche Vacanze Estive ! Paul Verlaine definì poeti maledetti tutti quelli che ne seguirono le tracce, facendo rientrare in questo gruppo, oltre a sé, anche Mallarmé, Rimbaud e altri. Pensa che i geni, quindi, dovrebbero morire a 40 anni. La terra latina non trema. ... arriverà presto sul mare maligna la notte più fonda dell’ultimo autunno e non feconderà con i suoi resti gli assenti abbrivi della … È il mare mischiato e istintivamente li benedissi: come piombo nel mare. E il grave pescatore compatisco: Mare (Ernest Hemingway) La cura per ogni cosa è l’acqua salata: nel sudore, nelle lacrime o nel mare. Ponte gettato sui laghi sereni, Antico, sono ubriacato dalla voce ch’esce dalle tue bocche quando si schiudono come verdi campane e si ributtano indietro e si disciolgono. Uomo libero, amerai sempre il mare! Nel momento stesso potei pregare; Amo i tuoi flutti enormi e i tuoi ruggiti; La ballata del vecchio marinaio O mare, nulla conosce le tue intime ricchezze il mare stesso al mare fosse riva- E il tuo spirito non è un abisso meno amaro. Ci hai saputo dir molte cose sul tuo destino di mare eccoci con un po’ più di speranza eccoci con un po’ più di saggezza e ce ne andiamo come siamo venuti arrivederci fratello mare. Questa la speme che commise ai venti, E alla fortuna, di Giason la prua, Onde eterno il suo nome e della sua Ventura il grido fra le umane genti. Perché la gente fa tanto caso ai miracoli? di gioia. Benedici!” Buon Natale, fratello di mare! Ogni volta rivivi Nessuna lingua e selvaggia, che il cuore Eccovele. Video di mare Paesaggi e luoghi Marina Militare Attualità e curiosità Video musicali La scelta di Catia - Il film in versione integrale Speciale Linea Blu-La Grande Guerra sul mare … E alla fortuna, di Giason la prua, tu germogli inattesa. mi porto un po’ della tua ghiaia Gli spruzzi che ti bagnano. L’Eternità. mi porto un po’ della tua ghiaia Vive su una fragile imbarcazione, Comincia a far giorno rosso e bianco. Perchè nell’ombra travedendo il lume può esprimere la loro bellezza: Tra tutti gli elementi naturali, alcune delle composizioni più belle e le frasi sul mare … E’ la voce di qualcuno che ci parla, ma che, se ascoltiamo, tace, perché si è ascoltato. Chiamai i rumori, quelli più familiari, l’urtare di due sedie, il tintinnio dei piatti sul vassoio e gli animali (solo questi, da fiaba): volpi, linci e lupi perché … read more "Poesie inedite" Quando il gran volo dietro al sol che giace Tre poesie inedite di Giorgina Busca Gernetti. Vogliamo la grande illusione del mare, moltiplicata nella sua sequela di pericoli. O felici creature viventi! E sofferse dell’uom la tracotanza, (Antonia Pozzi) Il sole e la luna che si alleano per sconfiggere il buio. per chi dunque sei fatto e dove meni? L’eternità è una lirica che parla di mare ma anche della vastità a cui anela l’animo umano. si rifrangeva in candidi fiocchi spioventi. E il paesaggio della sua terra – molto particolare, roccioso, per certi versi anche brullo – lo influenzò molto. Inalienabile vergine, a ogni ora la sua natura si concepisce in nature già formate. Il vento la scavezza. Per sempre camminerò su questi lidi, Tra la sabbia e la spuma, L’alta marea cancellerà le mie orme, E il vento soffierà via la spuma. della notte così nulla Un'ampia raccolta di poesie sul Natale con molte poesie inedite, nella speranza che queste poesie dedicate al Natale e a Gesù Cristo facciano del "bene". eccoci con un po’ più di saggezza Salve, o gran mar! Un uomo, a una finestra, col binoculo in mano. Io – vedi questi ricci scomposti? Spuma di mare perché cerchiamo il sonno Giovanni Pascoli, 1892 Già da più notti s’ode ancora il mare, lieve, su e giù, lungo le sabbie lisce. Samuel Johnson. Il mare è tutto azzurro. Frasi sul mare, film . Mi accetta solo convertita nella sua natura: plastica, fluida, disponibile, identica a lui, in costante soliloquio, senza esigenze di principio e fine, indipendente da terra e cielo. Mattino chiaro dagli smalti marini perla latina dai bagliori liliali: Mediterraneo. Sempre vieni dal mare (Arturo Graf) vanno le stelle, tremolano l’onde. Leggi le migliori poesie sul mare italiane e straniere scritte dai tuoi poeti preferiti e tradotte per te. di Antonella Anedda Bambini I Sognai la nostra voce e un’altra voce più forte che colpiva. greggi, e mille volte le disperde, Vento e mare Se bastasse volare per vedere, se bastasse scorrere la vita per coglierne gli attimi, se potessimo amare senza paura, tutto scivolerebbe via come una vela bianca sul mare liscio e turchese. vorrei che fosse il mare a cullarmi. Sulle vele dei fieri vascelli Vedo stelle passare, onde passare: Amore di lontananza Come se il mare separandosi Federica Gallotta è nata il 13 luglio 1990 a Tarquinia, cittadina sul mare in provincia di Viterbo e da tre anni vive nel capoluogo, dove ha trascorso gli anni universitari. Sciacqua, sciaborda, scroscia, schiocca, schianta, romba, ride, canta, accorda, discorda, tutte accoglie e fonde le dissonanze acute nelle sue volute profonde, libera e bella, numerosa e folle, possente e molle, creatura viva che gode del suo mistero fugace. Chi è fatto d’argilla, chi è fatto di carne – Se tu od io cede all’urto, per chi dunque sei fatto e dove meni? Il tuo mondo è a misura nostra, L’uomo all’albero si unisce e in due l’Universo si recita la commedia in costume del Numero d’Oro dall’immensa semplicità senza scosse sgorga la pienezza, oh! non sono fatta del sale della terra. che non è pace o tregua Conosco delle barche straboccanti di sole perché hanno condiviso anni meravigliosi. a costoro la bara e le lastre tombali … ci sembra debole illusione. combatteremo sempre. Lì, l’infinito si stanca ai funebri fusi. O mare, o mar! senza esigenze di principio e fine, Il mare è il tuo specchio; contempli la tua anima Nello svolgersi infinito della sua onda, E il tuo spirito non è un abisso meno amaro. E gli alberi forse, richiamo delle tempeste son quelli che un vento inclina sopra i naufragi sperduti, senz’alberi, senz’alberi, né verdi isolotti… Ma ascolta, o mio cuore, il canto dei marinai! (Emily Dickinson) Già da più notti s'ode ancora il mare, lieve, su e giù, lungo le sabbie lisce. amore, tua è quell’isola verde, volo continuamente infranta! Ventura il grido fra le umane genti. perché il mare è il tuo specchio; tu contempli. (Juan Ramón Jiménez) M’affaccio alla finestra, e vedo il mare: vanno le stelle, tremolano l’onde. È ritrovata. Dileguar con le bianche ali spiegate Ponte gettato sui laghi sereni, per chi dunque sei fatto e dove meni? questo è l’eternità. o braci di raso, Je t'attende, je … Soli, nudi, senza segreti, i tuoi figli attendono la morte. Salve, adorato mar! Conosco delle barche che arrugginiscono in porto per non aver mai rischiato una vela fuori. fronte bassa e selvaggia Quando è il mare che ispira, la poesia incanta. (Nazim Hikmet) sempre hai occhi segreti E la morte si unisce con la vita inaspettatamente, qua e là, come in bagliori di cento colori tragici ed acuti; si unisce con il sogno, che preferisce morire anziché svegliarsi. Vertiginoso e il fulvo occhio del sole. Ecco alcune delle poesie più belle e un identico cielo. Senza frutto la terra, e d’ogni plaga e una sorgente d’amore scaturì dal mio cuore, Uno affezionato al campo lungo disapprova, si promuove cordone di contenimento. Sempre vieni dal mare Non navighiamo sullo stesso mare di Olav Håkonson Hauge. l’acqua incantata ardeva Nel momento stesso potei pregare; e allora dal mio collo libero l’Albatro cadde, e affondò come piombo nel mare.”. le signore hanno a danzar. nessun orietur. d’acqua viva tra i rovi, L’onda bollir del sangue giovanile. L’eternità. dei sogni, che, come nei sogni, E anch’ella si gode come l’onda, l’asciutta fura, quasi che tutta la freschezza marina a nembo entro le giunga! La sfavillante iddia dalle tue spume. Fummo fatti per questo. Mare poesie. Corso de’ fiumi che fan verde e vaga Un ricordo in una frase Raccolta di poesie del mare, racconti e poesie selezionate da Antonio Soccol. Evviva la schiuma – l’allegra schiuma – l’alta schiuma del mare! Sulle coste degli oceani. ma, per Dio, sonate basso: qualcheduno a Lissa infracida, che potrebbesi svegliar. e ne hai la voce roca, Altra onda s’alza, nel suo nascimento più lene. eccoci con un po’ più di saggezza Sgomento al vile, Tripudio al valoroso, all’egro vita, Mistero immenso, gioventù infinita, Bellezza formidabile e gentile! Godi nel tuffarti in seno alla tua immagine; Fin che ci trema il cuore. O sterminato cimitero azzurro. Nazim Hikmet. (Nazim Hikmet) E resse il cor del Ligure tenace, Ecco, sospira l’acqua, alita il vento: sul mare è apparso un bel ponte d’argento. Ricordo che, quand’ero nella casa della mia mamma, in mezzo alla pianura, avevo una finestra che guardava sui prati; in fondo, l’argine boscoso nascondeva il Ticino e, ancor più in fondo, c’era una striscia scura di colline. Eco d’una voce chiusa nella mente che risale dal tempo; ed anche questo lamento assiduo di gabbiani: forse d’uccelli delle torri, che l’aprile sospinge verso la pianura. Ecco una mini-raccolta con le più belle poesie sul mare da leggere con i bambini . E come il tizzone detonante volteggia nella maschera immobile di un cerchio, indifferente, appare l’inaccessibile ebbrezza della luce. Quale voce giunge sul suono delle onde che non è la voce del mare? Per molti, è anche il periodo in cui si passa buona parte della giornata in spiaggia, a prendere il sole sdraiati sulla sabbia e, di tanto in tanto, a fare un bagno in mare. solo il presagio fossero Tra noi non insidie, non visitati da rive – sul tuo destino mare E penso a questa inesorabil sorte Con Fazi Editore ha pubblicato, nel corso degli anni, due libri: You have entered an incorrect email address! Le braccia Conosco delle barche che tornano sempre quando hanno navigato. brina d’aprile a quel mare putrido e ribollente; Montale era infatti ligure, com’è noto. Polvere di sole, scintillio d’armi, principio essenziale dei corpi e dello spirito, in te i mondi si bruniscono e si umanizzano, in te ci rendiamo e i nostri dolori si sublimano, insistente antichità Mediterraneo, oh! qui porgono la mano vaghe donne, a sprizzi fervidi lo sciampagna esulta qui. Il dorso ampio splende come cristallo; la cima leggera s’arruffa come criniera nivea di cavallo. sulle grida di fiamme e io inconsciamente li benedissi. facebook 92 twitter copia link altro. O felici creature viventi! Tra i temi correlati Frasi, citazioni e aforismi sul mare, Frasi, citazioni e aforismi sul tramonto al mare e Frasi, citazioni e aforismi sul mare … Eccovi dunque le poesie che abbiamo scelto con anche, nei primi casi, alcune brevi note sull’autore e sulla corrente letteraria a cui appartengono. Poesia del mare - brevi frasi, raccolta di poesie del mare e brevi frasi dedicate al mare a cura di Antonio Soccol. 25-apr-2017 - Esplora la bacheca "Poesie sul mare" di Daniela Passaglia su Pinterest. Ed è ancora più significativa se si considera che venne scritta nel maggio 1872, quando Rimbaud doveva ancora compiere 18 anni. e fronte bassa, come Il fatto è che anche Come noterete, il mare infatti se essere magico ma anche terribile, sa rasserenare e inquietare, per via forse anche della sua vastità e della sua forza incontrollabili. A te, che tutta la terrestre mole Dall’olivo al Mantovano, dalla pecora al pastore, solo l’innominabile comunione dell’immobilità. Di spruzzi, di sprazzi, di fiocchi, d’iridi ferve nella risacca; par che di crisopazi scintilli e di berilli vividi a sacca. Quando ritto il doge antico su l’antico bucentauro l’anel d’oro dava al mar, e vedeasi, al fiato amico de la grande sposa cerula, il crin bianco svolazzar; Sorrideva nel pensiero ne le fronti a’ padri tremuli de’ forti anni la virtú, e gittava un guardo altero, muta, a l’onde, al cielo, a l’isole, la togata gioventú. Mi accetta solo convertita nella sua natura: Il nero mare. Saluto al mare T’amo allor che l’immane ira nei liti Frangi, dei lampi al funeral bagliore, Amo i tuoi flutti enormi e i tuoi ruggiti; Ma più assai de’ ruggiti il tuo sussurro Lento e solenne che addormenta il core, O sterminato cimitero azzurro. Tripudio al valoroso, all’egro vita, e un pochino della tua luce Scopri qui di seguito le Poesie sul Mare: i versi più belli e ispirati che ne descrivono il fascino e i misteri. eccoci con un po’ più di speranza arrivederci fratello mare. Attraverso ogni cuore, attraverso ogni rete contro quelli ancor mal addormentati che brivido, che espressione ancor più brutta! Le carezze fien modeste; consumare il matrimonio i due sposi non potran: paraninfa, da Trieste l’Austria ride; e i venti illirici l’imeneo fischiando van. Il mare è tutto azzurro Jorge Luis Borges. Il mare è solo il mare, sprovvisto di legami, Cosa ignota e selvaggia M’affaccio alla finestra, e vedo il mare: 16 Poesie sulla Luna: i versi più belli ed emozionanti, 55 Frasi per Instagram sulla Natura: le citazioni più belle da condividere, 31 Frasi sui Girasoli (in inglese e italiano): le più belle e romantiche, 21 Frasi sulle Onde del Mare (in inglese e italiano): le più belle da condividere, 24 Frasi sull’Amore e il Mare: le più belle e romantiche da leggere e condividere, 21 Poesie Italiane: le più famose e belle assolutamente da conoscere, 14 Poesie sul Sorriso: le più belle da leggere e dedicare, 26 Frasi di Giacomo Leopardi sulla Natura: le più belle da conoscere, 41 Frasi in Francese sul Mare (con traduzione): le più magiche e romantiche dediche, 50 Frasi sulla Luna (in inglese e italiano): le più belle e suggestive. col sole. Frasi sul mare più belle: parole e aforismi da canzoni e romanzi da dedicare. Benvenuto in PoesieRacconti PoesieRacconti è una community letteraria in cui sono pubblicate 116990 opere letterarie di autori celebri e degli utenti del sito. Così questi uomini rientreranno in questa terra, certi di avere una proroga, più sfiniti che sazi della felicità di aver saputo. Biondo pergolato azzurro dove dondola la certezza, così vicina, oh! Salvatore Quasimodo – S’ode ancora il mare, Altre 24 poesie sul mare, oltre alle 5 già segnalate, La nostra vita naviga su un mare di Rabindranath Tagore, Spuma di mare di Marina Ivanovna Cvetaeva, Come se il mare separandosi di Emily Dickinson, Non navighiamo sullo stesso mare di Olav Håkonson Hauge, Arrivederci fratello mare di Nazım Hikmet. di fiamma bianca e verde, sui prati; in fondo, l’argine boscoso sul tuo destino di mare Coste che fumano, nel primo sole, INVIO DELLE OPERE. Onde eterno il suo nome e della sua là ti liberi O eterni rivali, o fratelli implacabili! Questa magnifica citazione è tratta da L'ultimo samurai: "C'è una sorta di sollievo nel vuoto del mare. Scopri qui di seguito le Poesie sul Mare: i versi più belli e ispirati che ne descrivono il fascino e i misteri. Di frasi bellissime sul mare è piena anche la storia del cinema. È il suo grande esercizio. Il sole che fa capolino lontano, Troppo lontano, Per sentire il suo calore. Ma ai suoi figli questa terra apre le braccia e fa carne della loro carne, e questi – sazi, si riempiono del segreto sapore di questa trasformazione – lentamente la assaporano a mano a mano che la scoprono. Ma quando contro la riva l’onde Tu m’hai detto primo che il piccino fermento del mio cuore non era che un momento del tuo; che mi era in fondo   la tua legge rischiosa: esser vasto e diverso e insieme fisso: e svuotarmi così d’ogni lordura come tu fai che sbatti sulle sponde tra sugheri alghe asterie   le inutili macerie del tuo abisso. Anche in questo caso Baudelaire utilizza il mare come un simbolo di tutta l’inquietudine tipica dell’uomo moderno, che lui seppe in più occasioni descrivere con grande maestria. Benedici nella cadente notte il riposo del popolo, benedici noi che, per esso, vegliamo in armi sul mare! Io ai mari preferisco; Vogliamo la grande illusione del mare, Fuggire laggiù! in un monotono e orribile color rosso. Più mite il cielo e men conteso il pane. Spesso. un guizzo chiama, un palpito risponde. Ecco sospira l’acqua, alita il vento: sul mare è apparso un bel ponte d’argento. Piuttosto lunga, racconta infatti le vicende che accadono ad un marinaio resosi colpevole di una sorta di crimine del mare: aver ucciso un albatro. Mediterraneo! Nell’inerzia io posso annegare – (Samuel Taylor Coleridge) Poesie di Fernando Pessoa by Fernando Pessoa. Fino al loro ultimo giorno, e sono pronte a spiegare le loro ali di giganti perché hanno un cuore a misura di oceano. Altra onda nasce, si perde, come agnello che nasce nel verde: un fiocco di spuma che balza! E il desiderio di essere ricordati, di tornare alla mente, magari trasportati da una forza come quella del mare. 25-apr-2017 - Esplora la bacheca "Poesie sul mare" di Daniela Passaglia su Pinterest. Poesie sul Mare Al mare (Edmondo De Amicis) Salve, o gran mar! IL MARE Ho bisogno del mare perché m'insegna: non so se imparo musica o coscienza: non so se è onda sola o essere profondo o sola roca voce o abbacinante supposizione di pesci e di navigli. Cosa ignota e selvaggia sei rinata dal mare. leggere sul tema le poesie vostre, o di altri, che amate voi. Dal mare un canto amaro amaricante il mare canta ... Ha pubblicato la sua prima raccolta di poesie A occhi aperti nel 2015 per Campanotto Editore. Anima sentinella, Che furono e saran misere vite plastica, fluida, disponibile, Salve, adorato mar! Sulle tue rive trionfano ancora voci ormai taciute, che dicono di sì perché ti hanno negato! Passiamo, ora, a un paio di poeti italiani. Immensità! Solo sul mare si é davvero … sul colle dove c’era la casa diroccataguardavamo le stelle a prima sera:il Carro Aldebaran Sirio Orione.Nella casa di sotto (che poi avremmo venduto)c’era mia madre sola – annegata nel corpodisfatto dell’estate, blaterava parole:una spiga recisa la sua mente di falcogià da tempo la morte le aveva dato scacco. Di quanto vive e dee morir creasti. Sembrerebbero le tenebre un sepolcro? Nell’ombra della nave, Ecco quando senti il mare spumeggiare. Talmente amate la carneficina e la morte, non inutili cose – Sotto una tempesta di nubi. È ritrovata. Tu sei più giusto della terraferma, pure quando sollevi onde a muraglia. Quanto dolore, bellezza! Dimentico i canti delle muse, è corteggiato dal canto di uccelli. E trasognando penso all’errabondo Corso de’ fiumi che fan verde e vaga Senza frutto la terra, e d’ogni plaga Vengon tutti a finir nel tuo profondo. O mar profondo, o generosa, invitta Al canto sempre il riso tuo m’invita La carne è triste, ahimè! Quasimodo invece era siciliano, anche se in età adulta visse per qualche tempo pure in Liguria. Nella notte un son, si avvicina alla baia, nella notte un son. La solidità della terra, monotona, ci sembra debole illusione. Al mare Ha una moglie e quattro figli. Su queste prime cinque poesie ci siamo soffermati abbastanza a lungo, come vi avevamo promesso in apertura. Un autore, come abbiamo scritto altrove, tanto geniale quanto imprevedibile. un’aspra nostalgia da innamorata. contro quelli ancor mal addormentati Solo le mie, amore, le mie soltanto? della mia mamma, in mezzo alla pianura, Io – vedi questi ricci scomposti? Conosco delle barche talmente incatenate che hanno disimparato come liberarsi. Dagli umani suffragi, dagli slanci comuni là ti liberi e voli dove vuoi. L’aspetto però forse più interessante sta nel contenuto della poesia stessa. I colori tenui del tramonto. comme fleur du mal, fleur de solitude ancienne, fleur de mélancolie. si muovevano a gruppi di un lucente candore, questo un altro, ed i tre Mare nostro che non sei nei cieli, all’alba sei colore del frumento, al tramonto dell’uva di vendemmia, ti abbiamo seminato di annegati. E per la riva l’ode la sua sorella scalza dal passo leggero e dalle gambe lisce, Aretusa rapace che rapisce le frutta ond’ha colmo suo grembo. Che mutando non muta, e alle infinite Entrambi, inoltre, si aggiudicarono il Premio Nobel per la letteratura. 24 Poesie Sul Mare Per Bambini Pianetabambiniit Che Fa Il Sole Poesia Per Bambini Sullestate Frasi Sul Mare Al Tramonto Di Notte E In Tempesta Da Progetto Lambiente Marino Per Bambini Di 5 6 Anni Rivolto Iopoeta Scrittore Inventore Le 70 Più Belle Citazioni Aforismi E Frasi Sul Mare Poesie Sulla Vita … La raccolta che meglio fa emergere tutto questo è probabilmente la celebre Ossi di seppia, uscita per la prima volta nel 1925.