Sta meglio il grano al campo, che al mulino. Amicizia di grand'uomo e vin di fiasco, la mattina l'è bono e a sera è guasto. Quanti vanno alla forca che non n'han né mal né colpa. È meglio ardere una città che mettere una cattiva usanza. Le fave nel motaccio, e il gran nel polveraccio. A tavola si conosce l'uomo : Si deve mangiar per vivere, non vivere per mangiare. Raccolta di aforismi, frasi e proverbi sull'olio d'oliva, estratto dalla spremitura delle olive, molto usato, specialmente nei paesi mediterranei, per condire, cuocere, friggere o conservare gli alimenti.Come sottolinea Umberto Veronesi: "Un olio, per essere definito «vergine», va estratto solo con processi meccanici a una temperatura tale da non provocare alterazioni al prodotto finale. Chi è misero o mendico, provi tutti e poi l'amico. Quando le volpi si consigliano, bisogna chiudere il pollajo. Se vuoi condurre un uomo a imbarbogire, fallo ingelosire. (proverbio toscano)Da secoli l'olio d'oliva fa sì che le popolazioni che lo utilizzano abbiano una salute migliore.Walter Willett Col perdonare troppo a chi falla, si fa ingiuria a chi non falla. Il cortigiano è la seconda specie de' ribaldi. La musica ne' dissimili, e l'amicizia ne' simili. Quel che alla donna ogni segreto fida, ne vien col tempo a far pubbliche gride. Non c'è migliore specchio dell'amico vecchio. Se il lupo sapesse come sta la pecora, guai a lei. D'aprile piove per gli uomini e di maggio per le bestie. La maggior gloria del vincere è perdonare al vinto. Segui la bacheca Le frasi più belle dei film di Stefano Moraschini su Pinterest. Quando il padre marita la figlia, egli ha casa e vigna; quando l'ha meritata non ha né vigna né casa. Nessuna meraviglia dura più di tre giorni. Nelle corti, la carità è tutta estinta, né si trova amicizia se non finta.  Leggi di più, Secondo l’oroscopo del vostro segno, lo Scorpione, stando alle dicerie popolari nonché dalla tradizione astrologica, sarete il segno più misterioso senonché fosco dello Zodiaco, durante...  Leggi di più, Il vostro bisogno di concretezza e di controllo è ben regolato e scandito dal felice transito di Urano positivo per tutto l’anno nuovo 2021. Se tu vuoi della vite trionfare, non gli tôrre e non gli dare, e più di due volte non la legare. Tempo rimesso di notte, non val tre pere cotte. Sarà l'anno della rivincita dell’Elemento Aria! Monte, porto, città, bosco o torrente abbi se puoi per vicino o parente. Né amico rinconciliato, né pietanza due volte cucinata. Gli storni son magri perché vanno a stormi. Chi ha il capo di cera, non s'esponga al sole. Un noce in una vigna, una talpa in un prato, un legista in una terra, un porco in un campo di biada, e un cattivo governatore in una città, sono assai per guastare tutto. La rana avvezza nel pantano, se ell' è al monte torna al piano. Chi ha a morir di peste, non gli viene far casotti in campagna. La strada verso di essa è però piena di ostacoli. Il male non istà sempre dove si pone, se non sopra i gobbi. Più vale una savia donna filando, che cento triste vegliando. Con un par di polli, si compra un podere. L'elefante non sente il morso della pulce. Quando canta il Merlo, chi ha padron si attenga a quello. C'è carne da ogni taglio e da ogni coltello; le brutte si maritano e le belle. Nell'uva, son tre vinaccioli; uno di sanità, uno di letizia, e uno di ubriachezza. Esiste una brevità, nei dialetti in generale, e … Ogni uccello canta meglio nel suo nido che in quello degli altri. Figlie, vigne e giardini, guardale dai vicini. La segale o il segalato fece morir di fame la comare. L'allegria è il primo rimedio della scuola salernitana. Piccolo vento accende fuoco, e il grande lo smorza. Leggendoli, li abbiamo trovati molto significativi e scoperto che ognuno nasconde una dose infinita di saggezza e verità. 60,000 ENGLISH QUOTES. Chi ha quattrini da buttar via, tenga l'opre e non ci stia. All'apparir degli uccelli non gettar seme in terra. Corvi con corvi, non si cavano gli occhi. Potete stappare una bottiglia di spumante e festeggiare allegramente il... La matassa quanto più è arruffolata e meglio s'accomoda. Chi t'accarezza più di quel che suole, o t'ha ingannato o ingannar ti vuole. I Giudei non istanno bene co' Samaritani.  Leggi di più, Il 2021 per il segno zodiacale del Toro sarà l’anno in cui vedrete catapultata la vostra vita. Registrati. Le donne hanno l'anima attaccata al corpo con la colla cerviona. Gelosia vien per impotenza, per opinione e per esperienza. Penitenza senza frutto, epiteto della corte. Il vino nel sasso, ed il popone nel terren grasso. L'amico non è conosciuto finché non è perduto. Chi vuole ingannare il suo vicino, ponga l'ulivo grosso e il fico piccolino. Altri mangiano la candela e tu smaltisci lo stoppino. Tanto è ladro chi ruba che chi tiene il sacco. Uomo rosso e cane lanuto, più tosto morto che conosciuto. Cicisbei e ganzerini fanno vita da facchini. Calcio di stallone non fa male alla cavalla. Chi fa male, guadagna un carro di sale, e chi fa bene guadagna un carro di fieno. La porta di dietro è quella che ruba la casa.  Leggi di più, Sarete comunicativi e indipendenti, d’altra parte lo dice l’oroscopo per il 2021 del vostro segno, l'Acquario. Se tu vuoi star sano, piscia spesso come il cane. Le citazioni più interessanti frasi su olio di autori provenienti da tuttoil mondo - una selezione di citazioni umoristiche, ispirazione e motivazionali sulla olio.  Leggi di più, Care amiche e cari amici del Capricorno questo sarà un anno positivo per voi: lo dice l’oroscopo del 2021. In chiesa co' santi, e in osteria co' ghiotti. Batti il buono, e' mègliora; batti il cattivo, e' peggiora. Tre cose vuole il campo, buon lavoratore, buon seme e buon tempo. Piscia chiaro, e abbi in tasca il medico. È meglio esser capo di gatto che coda di leone. Chi pon mele in vaso nuovo, provi se tiene acqua. Un nemico è troppo, e cento amici non bastano. Di marzo, chi non ha scarpe, vada scalzo. Il bue lascialo pisciare e saziar di arare. Amici di buon giorno, son da mettere in forno. Fate del bene al lupo, che il tempo l'ha ingannato. Il furfante in ogni luogo trova tre cose, osteria, prigione e spedale. Si batte la sella per non battere il cavallo. Il vecchio pianta la vigna, e il giovine la vendemmia. Non istuzzicare l'orso, quando gli fuma il naso. Chi ha denti, non ha pane; e chi ha pane, non ha denti. Se piove per la Pasqua, la susina s'imborzacchia. Chi semina nella polvere, faccia i granaj di rovere. Per conoscere un furbo ci vuole un furbo e mezzo. In questo nuovo anno 2021 il segno zodiacale dei Gemelli sarà fuori da tutti i tunnel, perché le ostilità planetarie con cui avete dovuto vedervela negli... Chi porta la sua moglie a ogni festa, e dà bere al cavallo a ogni fontana, in capo all'anno il cavallo è bolso e la moglie puttana. Chi è uso alle cipolle, non vada a' pasticci. Le bestie vecchie muoiono nella stalla de' contadini minchioni. Se vuoi star bene, mangia molto e bevi vino. Dopo aver bevuto ognuno vuol dire la sua. Un torso di pera cascata, è la morte di mille mosche. I favori delle corti sono come sereni d'inverno e nuvoli di state. Chi ha fatto il saggio del mèle non può dimenticare il lecco. Chi all'onor suo manca un momento, non vi ripara poi in anni cento. Il lupo mangia ogni carne, e lecca la sua. Leggi di più, L'immigrazione regolare è ricchezza, invece quella illegale è sfruttamento operato da gruppi criminali che si arrichiscono sulla pelle delle persone che...   Leggi di più, Bella poesia ma, soprattutto al giorno d'oggi dove ci tolgono anche i diritti fondamentali dell'uomo, metterei tutti i diritti sullo stesso piano e con...   Leggi di più, Quando dalla confusione delle offerte del mercato della vita, si fa largo la nostra voce interiore, allora è Natale. Tirate un gran sospiro di sollievo e accarezzatevi, baciatevi e... Tre donne fanno un mercato e quattro fanno una fiera. Chi ha rogna e non la gratta, un peccato accatta. Sanno più un savio e un matto, che un savio solo. Chi ha il buon vicino, ha il buon mattutino. Spesso, poco romantici,... Chi ha la volpe per comare, porti la rete a cintola. Se stai cercando un detto o un proverbio lo trovi su Detti e Proverbi, la saggezza popolare in italiano ed in dialetto a portata di web Chi non teme il sermone, non teme il bastone. Non si sazia meno una formica per un granulo di grano, che si faccia un leofante per dieci staia. Con la disperazione degli innamorati mai non la volse Orlando. Chi va a letto senza cena, tutta la notte si dimena. Befania, tutte le feste manda via; e Santa Maria, tutte le ravvia. Il lupo d'esser frate ha voglia ardente mentre è infermo; ma sano se ne pente. Poca uva, molto vino; poco grano, manco pane. Chi si consiglia da sè, da sè si ritrova. Al contadino non gli far sapere, quanto sia buono il cacio colle pere. Pane, noce e fichi secchi, ne mangerei parecchi. Tal ti ride in bocca che dietro te l'accocca. All'amico, monda il fico; al nemico, la pèsca. Chi piglia l'anguilla per la coda e la donna per la parola, può dire di non tener nulla. Ogni uomo è uomo, e ha cinque dita nelle mani. Atti del convegno internazionale (Brescia, 6-8 giugno 1984), Padova, Editrice Antenore, 1986 È meglio un beccafico che una cornacchia. È meglio un garofano che un gambo di pera. Ai santi vecchi non gli si dà più incenso. A vecchia che mangia pollastrelli, gli vien voglia di carne salata. Chi ha il lupo per compare, porti il cane sotto il mantello. Proverbi sulla curiosità Frasi sulla curiosità - Megli . Quanti di voi hanno sentito dire che “l’olio come la verità torna sempre a galla”? Chi ara da sera a mane, d'ogni solco perde un pane. L'avaro non fa mai bene se non quando tira le calze. P.IVA IT00883360703 Le donne sono il purgatorio della borsa, il paradiso del corpo, e l'inferno dell'anima. Chi lavora fa la gobba, e chi ruba fa la robba. Chi ha carro e buoi, fa bene i fatti suoi. E' sa meglio il pazzo i fatti suoi, che il savio quegli degli altri. Dio ti salvi da un cattivo vicino, e da un principiante di violino. Chi vuol tutte l'ulive non ha tutto l'olio. Chi ha fortuna in amore, non giochi a carte. L’olivo nella cultura popolare ha sempre ispirato detti e proverbi che sono entrati a pieno titolo nel nostro modo di esprimerci e sono diventati metafore di vita. Contadini e montanini, scarpe grosse e cervelli fini. Un'ora di buon sole asciuga molti bucati. Gli amici e gli avvisi aiutano fare le faccende. Piè di montagna, porto di mare, fanno l'uomo profittare. Chi non sa fingersi amico, non sa esser nemico. L'asino, per tristo che sia, se tu lo batti più del dovere, tira calci. Se leggi questo blog frequentamente, sai che amo le arti. Il bruno il bel non toglie, anzi arricchisce le voglie. Le buone donne non hanno né occhi né orecchie. Rogna birresca, quando credi che la sia guarita, rinfresca. Chi s'impaccia colle frasche, la minestra sa di fumo. Firenze non si duole se tutta non si muove. Fammi fattore un anno, se sarò povero, mio danno. Chi è portato giù dall'acqua si attacca a ogni spino. Chi va a letto co' cani, si leva colle pulci. Para via malinconia, quel c'ha da essere convien che sia. Seren fatto di notte, non val tre pere cotte. Una goccila di mèle concia un mar di fiele. Chi dal Lotto spera soccorso, metta il pelo come un orso. Le donne son come i gatti, finché non battono il naso, non muoiono. Chi manca a un sol amico, molti ne perde. Quando i furbi vanno in processione, il diavolo porta la croce. Chi vuole tutte l'ulive non ha tutto l'olio. Informazioni linguistiche, culturali e turistiche. Non ancora registrato? Poni i porri e sega il fieno, a qualcosa la chiapperemo. Tre cose son cattive magre, oche, femmine e capre. Tradimento piace assai, traditor non piacque mai. Non è bello quel ch'è bello, ma è bello quel che piace. Se le donne fossero d'oro non varrebbero un quattrino. Perciò fate più sbagli che potete, così quando ci chiederanno cosa vogliamo fare, non tireremo più ad indovinare, lo sapremo. Chi vuol aver le membra sane, piscia spesso, come il cane. Chi lavora lustra, e chi non lavora mostra. Pere e donne senza romori, sono stimate le migliori. Chi vuole un buon agliaio, lo ponga di gennaio. Amicizia riconciliata è una piaga mal saldata. Guadagno sotto il tetto, guadagno benedetto. Chi è tenuto savio di giorno, non sarà mai pazzo di notte. Tra mal d'occhio e l'acqua cotta, al padron non gliene tocca. I proverbi sono la finestra che si affaccia sul nostro stile di vita, la nostra storia e la cultura, per questo motivo hanno da sempre suscitato l'interesse dell' Accademia della Crusca di Firenze, il prestigioso istituto toscano di secolare esperienza linguistica e filologica del nostro Paese, … Saluti di sbirri giustificano la persona. Paura de' birri, desio di regnare; fanno impazzare. Detti e proverbi sull’olio. Compagnia d'uno, compagnia di niuno; compagnia di due, compagnia di Dio; compagnia di tre, compagnia di re; compagnia di quattro, compagnia da matti. Fiorentini ciechi, Senesi matti, Pisani traditori, Lucchesi signori. D'ulive, castagne e ghianda, d'agosto ne dimanda. info@cittadellolio.it, Associazione Nazionale Una donna innamorata non è capace di tutto perché se non lo sai non è un'assassina ma se super possessiva allora sì esattamente come una che dice di non...   Leggi di più, Il fenomeno è molto più complesso tanto da ridurlo ad una semplice affermazione di “ignoranza” dello stesso. PROVERBI E MODI DI DIRE . È meglio un tieni tieni, che cento piglia piglia. Quando è caduta la scala, ognun sa consigliare. Il cuculo fa l'ova nel nido della sterpazzuola. Il consiglio del traditore è come la semplicità della volpe. Se vuoi la buona rapa per Santa Maria sia nata. Chi lavora di settembre, fa bel solco e poco rende. Il... La nostra carrellata di detti popolari per ora si ferma qui. Chi mi vuol bene mi lascia piangendo, e chi vuol male mi lascia ridendo. Amor dà per mercede, gelosia e rotta fede. Se il tuo gatto è ladro, non lo cacciar di casa. La vita dell'adulatore poco tempo sta in fiore. Né mulo, né mulino, né fiume, né forno, né signore per vicino. Vorrete piacere prima a voi stessi e poi agli altri.  Leggi di più, Aforismi.meglio.it è l'archivio web dedicato a frasi, aforismi e citazioni più grande del web (116.448 frasi in database) • ©2005-2020 • La riproduzione dei testi è consentita citando la fonte secondo la Licenza Creative Commons Liquido che si cava dall'oliva [Latino: oleum]. Gli scarparelli la pietra la gli sciupa, la pietra la gli asciuga. Basta approfondire la ricerca sulle variabili...   Leggi di più, Il gioco del calcio non è stato inventato da un uomo con la pipa ma un uomo con la pipa può farti vincere un mondiale soltanto uno però e se non ci fosse...   Leggi di più, La vita è un accadere di giochi, che come tali si attendono la loro consapevole partecipazione. In cucina, sulla pelle, tra i capelli, l’Olio Evo è qualcosa che non manca mai durante la nostra routine quotidiana. Quando le fave sono in fiore, ogni pazzo è in vigore. Chi sparagna, vien la gatta e glielo magna. Non c'è il peggior frutto di quello che non matura mai. L’olio di oliva rappresenta uno degli alimenti più preziosi che la natura ci ha offerto. Solo coloro che tentano l'assurdo raggiungeranno l'impossibile. LE INVASIONI INDOEUROPEE L'archeologa Maria Gimbutas ha identificato gli Indoeuropei con una cultura guerriera dell'età del bronzo (4000 - 2000 a.c.), che chiamò i Kurgan, dal nome delle sepolture a tumulo in cui venivano seppelliti i principi insieme a mogli, concubine, schiavi e seguito di corte, con un eccidio di massa, usanza diffusa in molte civiltà orientali.  Leggi di più, Se avete letto l'introduzione all'oroscopo 2021 per tutti i segni, saprete già che questo sarà il vostro anno! Quel che si dona, luce; quel che si mangia, pute. Le speziere migliori stanno ne' sacchetti piccoli. Beltà e follia vanno spesso in compagnia. In mancanza di cavalli gli asini trottano. Da San Gallo ara il monte e semina la valle. Non si serra mai una porta che non se n'apra un'altra. Faccia chi può, prima che il tempo mute; che tutte le lasciate son perdute. Non v'è sabato senza sole, non v'è donna senza amore, né domenica senza sapore. Quando è su' granai non se ne può aver senza denai. Se d'aprile a potar vai, contadino, molt'acqua beverai e poco vino. Passo deciso, sguardo che non si abbassa mai, il messaggio che in genere lanciate... Abbiamo invitato i nostri compagni a proporci i proverbi e i modi di dire legati al cibo che conoscevano, servendosi anche del contributo dei genitori o dei nonni, soprattutto per quelli in dialetto. Non è più bell'amor che la vicina, la si vede da sera e da mattina. Andare scalzo e seminare fondo, non arricchì giammai persona al mondo. Una bella porta rifà una brutta facciata. ARTICOLI POPOLARI. Il guadagno si fa il giorno della compra. Noci e pane, pasto da villano; pane e noci, pasto da spose. Chi vuol vivere e star bene, pigli il mondo come viene. cittadellolio@pec.it, Celebrazioni 25° anniversario Città dell’Olio, Coordinamento Paesaggi Rurali Storici delle Città dell’Olio. Buone parole e cattivi fatti, ingannano savi e matti. L'ultimo vestito ce lo fanno senza tasche. La donna è come l'appetito, va contentata a tempo. Indice Proverbi. Non si può avere la botte piena e la moglie ubriaca. La pecora è per il povero, non il povero per la pecora. Quando la volpe predica, guardatevi, galline. Chi è reo, e buono è tenuto, può fare il male che non è creduto. Chi dà retta al cervello degli altri, butta via il suo.  Leggi di più, Il 2021 è un grande anno per voi Sagittario, lo dice l’oroscopo del vostro segno. S'è grande è oziosa; s'è piccola è viziosa; s'è bella è vanitosa; s'è brutta è fastidiosa. Solo dir posso ch'è mio, quanto godo e do per Dio. Quando canta il Ghirlindò, chi ha cattivo padron mutar lo può. Il buon lavoratore rompe il cattivo annuale. La beltà senza la grazia è un amo senza l'esca. Il piangere puzza a' morti e fa male a' vivi. Quattrin sotto il tetto, quattrin benedetto. Guardati da chi consiglia a fine di bene. Dove è stato il fuoco, ci sa sempre di bruciaticcio. Le secchie si metton a combatter col pozzo, e ne portan la testa rotta. Il vin nel fiasco non cava la sete di corpo. La gatta frettolosa fece i gattini ciechi. Chi assai pone e non custode, assai tribola e poco gode. È uno degli alimenti più importanti all’interno della Dieta Mediterranea. L’oroscopo del vostro segno zodiacale, la... A tavola non s'invecchia. Quando luce e dà il sole, il pastor non fa parole. Per San Michele, la succiola nel paniere. Dove è abbondanza di legne, ivi è carestia di biade. Mangiar molto e bever bene, e urlar quando la viene. Quando mette la querciola, e tu semini la cicerchiola. Dimmi chi tu pratichi, e ti dirò chi sei. Chi ha tutto il suo in un loco, l'ha nel foco. Buona quella lima che doma il ferro senza strepito. I poveri sono i primi alle forche, e gli ultimi a tavola. Frenesia, gelosia, eresia, mai son sanate per alcuna via. È meglio esser capo di luccio che capo di storione. Ennio SANDAL, I primordi della stampa a Brescia 1472-1511.  Leggi di più, Vi piace la vita così indefinita, incerta, imprecisa, sfumata, delicata, lasciata all’immaginazione. Chi troppo frena gli occhi, vuol dire che gli son scappati. Amore male impiegato, vien mal remunerato. L’olivo nella cultura popolare ha sempre ispirato detti e proverbi che sono entrati a pieno titolo nel nostro modo di esprimerci e sono diventati metafore di vita. Chi divide il miel coll'orso n'ha sempre men che parte. Chi tiene il piede in due staffe, spesso si trova fuora. Quando canta il Cucco v'è da far per tutto; o cantare o non cantare, per tutto c'è da fare. Chi troppo in alto sal, cade repente. Donna che ha molti amici, ha molte lingue mordaci. Asciutto il piede e calda la testa, e nel resto vivi da bestia. Chi si volsero bene, non si volsero mai male. Corte e morte, e morte e corte, fu tutt' una. Son meglio le fave che durano, che i capponi che vengon meno. Le donne per parer belle si fanno brutte. Chi disse piano, disse tanto piano, che non ne toccò a tutti. Chi perde la roba perde molto, ma chi perde il cuore perde tutto. La verità è come l'olio, torna sempre a galla. È meglio errar con molti ch'esser savio solo. Chi semina in rompone raccoglie in brontolone. “Una volta corre il cane e una volta la lepre” Variente del detto… Con un sol bue non si può far buon solco. All'uomo dabbene avanza la metà del cervello, al tristo non basta tutto. Un uomo nuoce a cento, e cento non giovano a uno. In questo nuovo anno 2021, il vostro cielo sarà sgombro dal pessimismo di... Chi coglie il frutto acerbo, si pente d'averlo guastato. Dà del tuo al diavolo, e lévatelo di torno. Umorismo. Il servizio torna sempre a casa col guadagno. Chi loda per interesse vorrebbe esser fratello del lodato. Non fu mai sì vaga rosa, che non diventasse un grattaculo. Se il grande fosse valente e il piccolo paziente e il rosso leale, ognun sarebbe eguale. Cavol riscaldato e garzon ritornato, non fu mai buono. Il villano venderà il podere, per mangiare cacio, pane e pere. L'oro s'afina al fuoco e l'amico nelle sventure.  Leggi di più, Eh sì, l’anno 2021 sarà per voi l’anno della rinascita! Sera rossa e nero mattino, rallegra il pellegrino. Proverbi sul Natale. Monteriggioni (Si) A mezzo gennaio, mezzo pane e mezzo pagliaio. Non nominare la fune in casa dell'impiccato. A Natale, mezzo pane, a Pasqua, mezzo vino. Dio ti guardi da quela gatta che davanti ti lecca e di dietro di graffia. Masseria, masseria, viene il diavolo e portala via. Proverbi, modi di dire e detti con la parola: Olio. Più da noi è bramato, chè più ci vien negato. Ci sarà qualche nuvola di passaggio, ma saprete trovare in queste nuvole il volto di Paperino che vi... Chi disse star con altri, disse star sempre in guai. Vuoi guardare i tuoi frutti, siine cortese a tutti. Chi ara il campo innanzi la vernata, avanza di ricolta la brigata. Ma ora siamo cresciuti, perciò ci chiedono una risposta seria, quindi noi rispondiamo: e chi cavolo lo sa? Più ne sa un pazzo a casa sua, che un savio a casa d'altri. L’oroscopo dell'anno nuovo 2021 vede il segno dei Pesci, mai prevedibile o monotono.... Chi in corte è destinato, se non muor santo, muor disperato. E all’improvviso non... Chi fila porta una camicia e chi non fila ne porta due. Chi lo letamina l'ottiene, chi lo pota lo costringe a fruttar bene. Tel +39 0577 329109 Il vino che rallegra il cuore dell'uomo, | l'olio che gli fa risplendere il volto. Di buona terra to' la vigna, di buona madre to' la figlia. Matta è quella pecora che si confessa al lupo. Il cane in chiesa fu sempre il mal venuto. I poveri s'ammazzano, e i signori s'abbracciano. Dove va il padrone, può ire il servitore. Il diavolo può tentare, ma non precipitare. Non ischerzar coll'orso, se non vuoi essere morso. Le donne dicono sempre il vero; ma non lo dicono tutto intero. Va' in piazza, vedi e odi; torna a casa, bevi e godi. Chi ha l'amore nel petto, ha lo spron ne' fianchi. Il titol di più onore è padre e difensore. Le femmine calano come la cassa de' mercanti. Trista a quella pecora che ritorna al branco. Chi ha denti, non ha pane; e chi ha pane, non ha denti. Chi accarezza la mula, buscherà de' calci. Ama l'amico tuo col vezzo e col vizio suo. Vanga piatta poco attacca; vanga ritta, terra ricca. Altro che gli storici 140 caratteri di Twitter (ora 280). La donna è come la castagna; bella di fuori, e dentro è la magagna. Se un cieco guida l'altro, tutti due cascano nella fossa. Chi non ha amico o germano, non ha forza in braccio né in mano. Chi vuol tutte l'ulive non ha tutto l'olio. Chi ha bella donna e castello in frontiera, non ha mai pace in lettiera. Per fare una cosa bene, bisogna essere tagliati a buona luna. Ne' pericoli si vede chi d'amico ha vera fede. Panno senese, si rompe prima che si metta in dosso. Dop avé dbù ignún vô dí la sù. “A porco pigro non cadde mezza pera” A chi aspetta passivamente che gli arrivino le cose, non gli arriveranno mai. Chi vuole l'amor celato lo tenga bestemmiato. Quando il tempo si muta, la bestia starnuta. Guardati dalla peste, dalla guerra e dai musi che guardano per terra. Chi va in gogna non fa il servizio volentieri. Chi vuole un buon potato, più un occhio e meno un capo. La catena tanto lega il padrone quanto lo guarda. Mercante di vino, mercante poverino; mercante d’olio, mercante d’oro. Uomo peloso, o forca o lussurioso, o matto o avventuroso. Per Sant'Andrea piglia il porco per la sèa; se tu non lo puoi pigliare, fino a Natale lascialo andare. Chi è brutta, e bella vuol parere, pena, patisce per bella parere. Detti, aneddoti, proverbi e credenze hanno scandito non solo l'esistenza umana ma, cosa maggiormente importante per questa analisi, i lavori, soprattutto quelli della terra. Lavoratore buono, d'un podere ne fa due; cattivo, ne fa un mezzo. Quando la pera è matura, bisogna che caschi. Donna e luna, oggi serena e domani bruna. Dio ha dato per penitenza all'avaro che né del poco né dell'assai si contenti. Le ragazze piangono con un occhio, le maritate con due, e le monache con quattro. Chi dà e ritoglie, il diavolo lo raccoglie. Le più belle frasi di amore. Dice il porco dammi dammi, né mi contar mesi né anni. Proverbi sull’olio d’oliva in dialetto salentino. Chi bene e mal non può soffrire, a grande onor non può venire. Fatti buon nome e piscia a letto, e' diranno che hai sudato. Chi vuol di vena un granajo lo semini di febbraio. Il diavolo dove non può mettere il capo vi mette la coda. Casa fatta e vigna posta, non si sa quel che la costa. Tanto è dire raperino, quanto ladro e assassino. Chi mi piglierà di notte, mi lascerà di giorno. Uno fa i miracoli e l'altro raccoglie i moccoli. Katia Santi is on Facebook. Una bona dbuda la t' fa rómpar mej l'êria e la t' fa vdé e' mond pió bël. Gente assai, fanno assai, ma mangian troppo. Leggere i proverbi toscani, infatti, equivale a immergersi in un mare di antica (e però modernissima) saggezza, in un oceano di verità che vale la pena conoscere ancora oggi: un collaudato nucleo di norme di vita che non possono essere lasciate da parte. Se non si maritassero altro che le belle, cosa farebbero le brutte? È l’anno della rinascita! Frasi d’Amore corte: le 200 più belle e romantiche. Di buone armi è armato, chi da buona donna è amato. Chi vuol bene a madonna, non vuol bene a messere.