Margherita, credo non basti un consulto psicologico, vs figlio ha bisogno di una diagnosi rispetto a vari disturbi e manifestazioni comportamentali piuttosto problematiche. Per meglio comprendere il caso di suo figlio avrei avuto bisogno di conoscere alcune cose: nei due anni in cui ha effettuato sedute con la psicologa è stata fatta una diagnosi? pochi gg. È un susseguirsi di litigi, battibecchi, voler avere per forza l'ultima parola, musi, vittimismi, pianti, aggressioni. mi sento una merda ma sono sincero e le chiedo scusa a nome di suo figlio. jsdchtml3(' apsº ntadlru-a"=rof¦¦mutrela2¦687274¦96967lc "sa"=sop-fatsela- trtb-fa-nurof-fa mntbrof-mul--"leba ¹ napsºc ssaltca"=noirap-ne¹"tangeSalps¦º¹na psº lc nassafa"=p-tsorela--tuser tleddih"narG¹p eiz ret alaues alangizºenops¦ ¹na º naps¦¹', 'af_jsencrypt_91')jsdchtml3(' sº napsalc =s-fa"-tsopsna rewfatb-rof-nmu-fa ntburof--mirp- yram-falper-ygiroc thnnetcesUdnOsreylad "rh-at=feof¦"urs¦mu-ono-nomou-e--oidoimam-af-erd22d6687#9-fa-tsop2266874-9,9677narewsr,ot-ole¹"da sº aplc nssatca"=oiap-n"tneriR¹nopsids¦º ¹nap s¦º¹nap', 'af_jsencrypt_92'). 10272711002. Non Mio figlio mi odia . I soldi è nl'unica cosa che ama forse di me . i miei figli hanno piano piano imparato ad accettarlo e a volergli bene. HELP, Dott.ssa Federica Compostino Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie La madre poi, una rompi ... che neppure immagini, una sanguisugache ha sfruttato il buon lavoro del figlio per farsi pagare casa, pretendeva prestiti, che non gli ha mai restituito etc. Anche la mia (come la tua) non mi ha mai abbracciata, non mi ha detto una parola di conforto, mi critica in modo costante e gratuito. Per lei adesso,che sono temporaneamente disoccupat,l'unica sua preoccupazione è che io trovi un lavoro in modo che lei nnf accia la brutta figura di incontrare le sue colleghe di scuola o conoscenti e di dire che nn sto lavorando.Ho avuto la sfortuna in prima media di averla come insegnante di italiano....non potete immaginare quante umiliazioni.Se si faceva casino in tanti sbatteva me fuori.Se andavo bene a scuola mi faceva abbassare i voti o abbassava il mio voto di italiano per la PAURA che qualcuno dicesse che ero raccomandato.Volevo andare alle superiori con tutti gli amici delle medie e me lo ha impedito con tutte le forze,facendomi fare una scuola che nn mi è mai piaciuta.Mi umiliava ogni volta se prendevo un bel voto perkè diceva che dovevo prendere un voto superiore,che i miei amici figli delle "buone" famiglie avevano una media + alta della mia,e che io dovevo studiare ancora di + ed impegnarmi ancora di +.Pianti,frustrazioni,insoddisfa zioni nonostante io mi impegnassi tanto .Mai una volta che mi avesse detto "bravo".Giocavo a basket e mi ha impedito di continuare perkè dovevo pensare allo studio.Ho abbandonato il pianoforte e OVVIAMENTE si è incazzata perkè il pianoforte era importante,perkè era bello dire ai propri amici o colleghi che il proprio figlio suonasse al pianoforte.La cosa ovviamente è continuata all'universita',sono scappato il + lontano possibile per sentirmi apparentemente libero ma purtroppo non è stato cosi'.........sempre continue umiliazioni,castrazioni.....La cosa va avanti anke adesso che ho ormai 31 anni,completamente incompreso,si rifiuta di dialogare di comprendere,di dare un supporto morale.Credo seriamente di essere arrivato alla convinzione che è Lei in questo caso ad avere dei seri problemi psicologici col sesso maschile.Ha chiuso completamente i rapporti con l'altro mio fratello perkè anni fa si fidanzo' con una ragazza che non reputava all'altezza e di facili costumi.Mio fratello dopo infiniti anni di convivenza forzata e insulti e dispetti di ogni tipo l'ha sfanculata,si è sposato e nutre un rancore mostruoso nei suoi confronti.Da bambina mia madre è stata adottata,a 18 anni è morto il suo padre adottivo,e in quel momento ha scoperto di essere stata adottata.Io penso che tutte queste cose l'abbiano indurita in maniera pesante col mondo maschile e abbia riversato tutte le sue frustrazioni e i suoi problemi in noi figli maschi (con le mie sorelle va d'accordo infinitamente).Io sinceramente mi sono davvero rotto le scatole (e qui mi limito perkè le ho appena chiuso il tel in faccia e mi verrebbe voglia di bestemmiare e spaccare tutto),mi sento solo,ho problemi di salute che si riflettono sulla mia ansia e sul mio sonno e stress,ho difficolta' ad instaurare un rapporto con una ragazza pur avendo una bellissima presenza,mi chiamano iceberg,non sono un tipo affettuoso,credo molto nell'amicizia maschile ma per me le donne sono esseri destinate al mio piacere sessuale.L'ultima mia ex mi ha mollato perkè era stanca del mio eccessivo essere freddo e distaccato.Non capisco quando sono innamorato,me ne accorgo solo quando perdo la figura di riferimento e soffro.Mi ritengo una persona ovviamente fredda e distaccata,a tal punto da analizzare in maniera fredda il mio comportamento con la societa' (sono abb asociale)ma penso anche che avrei bisogno di un po' di aiuto perchè non voglio che la mia vita venga rovinata e compromessa per sempre a causa di tutto cio.Io voglio stare bene con me stesso,con gli altri,liberarmi dai miei blocchi e dalle mie insicurezze (cosa che nessuna donna nota,anzi,mi danno spesso del buffone e sfrontato),vorrei amare,vorrei innamorarmi,vorrei una persona che condivida le gioie e i dolori con me,vorrei un affetto vero e non quelle finte carezze del cavolo che una volta l'anno mia madre mi fa per natale,che mi irritano e infastidiscono in una maniera sconvolgente.Scusate lo sfogo,ma sono stanco,triste,avvilito ,depresso come non mai nella mia vita.Tutti i sogni di quando ero bambino ed ero solo nel mio letto ad ascoltar la musica e fantasticando sul mio futuro sono spariti........sono un automa passivo,ma cè ancora un cuore pulsante e desideroso di amore dentro di me. Ieri è mancata mia madre, una narcisista istrionica e con sindrome di Munchausen. Comunque prima ogni persona arriva a questa consapevolezza e generalmente dopo va meglio..Le auguro buona fortuna, jsdchtml3(' apsº ntadlru-a"=rof¦¦mutrela2¦687264¦96717lc "sa"=sop-fatsela- trtb-fa-nurof-fa mntbrof-mul--"leba ¹ napsºc ssaltca"=noirap-ne¹"tangeSalps¦º¹na psº lc nassafa"=p-tsorela--tuser tleddih"narG¹p eiz ret alaues alangizºenops¦ ¹na º naps¦¹', 'af_jsencrypt_83')jsdchtml3(' sº napsalc =s-fa"-tsopsna rewfatb-rof-nmu-fa ntburof--mirp- yram-falper-ygiroc thnnetcesUdnOsreylad "rh-at=feof¦"urs¦mu-ono-nomou-e--oidoimam-af-erd22d6687#9-fa-tsop2266874-9,7176narewsr,ot-ole¹"da sº aplc nssatca"=oiap-n"tneriR¹nopsids¦º ¹nap s¦º¹nap', 'af_jsencrypt_84'). Sono contento di aver letto la sua risposta sotto questo post perchè mi ha fatto riflettere su come possa sentirsi mia madre,quando non riesco a fingere gioia nl vederla e quando dico cose negative sul suo conto.. Forse però potreste pensare di mettere vostro figlio di fronte al fatto che aggredendo il padre ha compito un gesto gravissimo, punibile anche dalla legge. unico figlio,l'abbiamo cresciuto e amato come meglio potevamo poi è successo qualcosa che ignoriamo, e da quel qualcosa è cambiato tutto.Si è allontanato a poco a poco da noi, durante le medie studiava tantissimo ed era quasi sempre chiuso in casa a studiare, ottenendo ottimi voti (segnalazione: è stato aggredito e picchiato da tre ragazzi un po' problematici e con problemi familiari e in quell'episodio perse la nozione del tempo, non ricordava se era stato a scuola, cosa fosse successo ecc. se potessi me ne andrei lontano senza che nessuno sappia dove.... e ricominciare da zero... se tu puoi fallo! Mio figlio adolescente mi picchia. Nonostante il disappunto di tutti, non c'è stato nulla da fare e abbiamo accettato la cosa perchè lo vedevamo soffrire realmente, ma in casa aumentavano litigi e forti (anche nel senso delle urla) discussioni. La mamma rappresenta il primo soggetto d'amore e la prima immagine di donna che un figlio maschio ha davanti a sé. Se tu reprimessi questo tuo stato emotivo, sarebbe anche peggio, credimi. A stanco77 sono una mamma stanca ed ho un figlio che mi odia caro stanco77, ... Sì, sono maschio e ho la sventura di una madre che ha rovinato la mia vita, in aggiunta a quello che che io ho fatto, per auto-distruzione..Non mi dilungo, vorrei un consiglio dal cuore, visto che lei non mi ha insegnato ad amare (gli altri e me stesso). Quando troverai chi ti fa battere quel cuore pigro, non avrai bisogno di nessuno che ti dica quante carezze devi scambiare con lei, e te lo dice una che si sta facendo consumare la faccia e il .... talmente non riesce a tenerlo a bada!Ogni tanto vorrei che si spegnesse un p, non riesco più a voltarmi è sempre lì in aguato....il ghiaccio si è sciolto e neppure il freezer lo ricongela a quello!! egregi psicologi,è arrivato per noi il momento di chiedere aiuto. Ogni giorno verranno Per me almeno non ce lamcon tante persone gentile educato e quasi compresivo. Sembra banale ma invece è un concetto quasi doloroso da accettare,fin da bambini tutti per istinto cerchiamo di idealizzare i nostri genitori e quando non è possibile  perchè non sono come "dovrebbero" stiamo malissimo . eppure ti dico che hai una marcia in più.... è normale che ti senta stanco. Con questo non voglio dire che necessariamente voi siate la causa di tutto, ma credo varrebbe la pena ascoltare vostro figlio quando riferisce che voi siete la causa di tutti i suoi mali! Forse le sue manifestazioni eccessive a livello emotivo derivano proprio da questo. tutte le domande pervenute verranno evase. passato alle superiori, con noi era più o meno normale, non si confidava più tanto ma noi pensavamo fosse frutto dell'adolescenza e, se non voleva parlarci, lo lasciavamo in pace per non soffocarlo (visto che lo abbiamo sempre protetto e tenuto quasi sotto una campana). Ma, mi chiedo, nessuno pensa che pure i maschi abbiano problemi affettivi?.. i pesanti insulti, le pesanti minacce (tipo: attenti che prima o poi fate una brutta fine; oppure: se perdo il controllo, attenzione che distruggo chiunque ho sotto), non da una mano in nulla, bisogna pregarlo anche per portare il cane fuori, anche se lui sta giocando alla play station, o alle carte di magic o quelle del signore degli anelli con cui divide la maggior parte della sua vita; pochissime amicizie, esce poco, va al cinema da solo (è un grande amante del cinema) ormai a noi (precisamente a me, la mamma, perchè del padre non ne vuole sapere)rivolge brevi domande, alle mie risponde con monosillabi e scocciato, e se chiedo qualcosa in più, mi fa cenno con la mano di andare, e mi dice:"fai il tuo". jsdchtml3(' apsº ntadlru-a"=rof¦¦mutrela2¦687274¦96867lc "sa"=sop-fatsela- trtb-fa-nurof-fa mntbrof-mul--"leba ¹ napsºc ssaltca"=noirap-ne¹"tangeSalps¦º¹na psº lc nassafa"=p-tsorela--tuser tleddih"narG¹p eiz ret alaues alangizºenops¦ ¹na º naps¦¹', 'af_jsencrypt_87')jsdchtml3(' sº napsalc =s-fa"-tsopsna rewfatb-rof-nmu-fa ntburof--mirp- yram-falper-ygiroc thnnetcesUdnOsreylad "rh-at=feof¦"urs¦mu-ono-nomou-e--oidoimam-af-erd22d6687#9-fa-tsop2266874-9,8677narewsr,ot-ole¹"da sº aplc nssatca"=oiap-n"tneriR¹nopsids¦º ¹nap s¦º¹nap', 'af_jsencrypt_88'). ho capito ma ora e troppo tardi che il genitore deve fare il genitore e delle sane imposizioni o i castighi o i divieti e a volte qualche sculacciata forse fanno meglio di tante belle chiacchere.il bimbo aveva 8 anni e la bimba 4. premetto che il loro padre è sempre comunque stato una presenza costante nella loro vita, almeno dalpunto di vista morale.